A Ravenna non si passa

Continua il momento negativo dei verdeneri, che anche a Ravenna offrono una prova largamente deficitaria sul piano dell’intensità mentale. E il tempo passa..

Serie C1 – xxi giornata, sabato 1 febbraio 2014

Sporty Ravenna Vs Aposa FCD : 6 – 2 (p.t. 5 – 2)

Aposa FCD: Meliadò (cap.), Pescari, Baptista, Marzola, Ruffo, Carpino, Bellucci, Pozzi, Amodeo, Stanghellini  De Martino, Bassini. All. sig. Dalena

 Marcatore: Pozzi (2)

 La cronaca

Sfida già complessa nei pronostici per un’Aposa ospite della ben più quotata Ravenna.

La partita viene decisa nei primi venti minuti, dove i padroni di casa dominano e i bolognesi dormono, dovendo anche ringraziare Meliadò per alcune belle parate che limitano a quattro reti il passivo subito. Il risveglio verdenero è affidato a Pozzi, che con due marcature accorcia le distanze,  ma il quinto gol ravennate spegne velleità di rimonta e chiude la prima frazione.

Nella ripresa cala il ritmo, nonostante alcune buone occasioni da ambo le parti non concretizzate fra errori davanti al portieri e salvataggi sulla riga. La maggiore incisività dello Sporty, tuttavia, alla fine emerge, giungendo il gol che chiude sul 6 a 2 l’incontro.

Il commento

Decisamente non soddisfatto il d.g. Croci: “Ennesimo primo tempo regalato, evidentemente quest’anno siamo in modalità Caritas. Guardiamo alle cose positive, fra cui l’esordio in C1 di Baptista, altro prodotto della nostra juniores che cerchiamo di valorizzare”.

Leave a Reply