Brutta, brutta juniores

La squadra allenata da mr. Massari offre una pessima prestazione nel recupero contro la Reggiana, perdendo per 4 a 2. Approccio alla gara molle e troppi errori dei singoli: a questo punto della stagione certe leggerezze non sono più accettabili.

Campionato juniores – xxii giornata, 13 marzo 2013

Reggiana Calcio a Cinque Vs Aposa FCD: 4 – 2 (p.t. 3 – 1)

Aposa FCD: Bassini, Apaza Napa (cap.), Dune, Fantini, Fernandez Caballer, Nunez Apaza, Trebbi, Zanasi, Capelli, Bonazza. All. sig. Massari

Marcatori: RE, RE, Dune, RE, Zanasi, RE

La cronaca

Nell’insolita giornata di martedì l’Aposa juniores si reca a Reggio Emilia, nello splendido palazzetto di nuova costruzione, per recuperare la partita non disputata causa neve.

Parte malissimo la formazione ospite, poco attenta nel complesso ed eccessivamente egoista a livello individuale, permettendo così ai reggiani di portarsi sul doppio vantaggio. La risposta verdenera è affidata a Dune, che accorcia le distanze, ma il copione non cambia e i padroni di casa, prima del riposo, mettono a segno la terza marcatura.

Nella ripresa, nonostante errori ed orrori, in casa bolognese, continuino ad imperversare, Zanasi, complice anche una deviazione, illude compagni e sostenitori portando l’Aposa sul 2 a 3.  I verdeneri sono decisamente più combattivi, ma poco concentrati, e lo testimoniano le cinque ripartenze non sfruttate. A farla da padrone è quindi la maggiore concretezza e solidità, soprattutto mentale, granata, e così la Reggiana riesce ad allungare nuovamente vincendo infine il match per 4 a 2.

Il commento

Mr. Massari, a fine partita, ha poche parole: “Partita a corrente alternata, speriamo per il futuro di riuscire a trovare la concentrazione per tutti i 60 minuti”.

Leave a Reply