Coppa C1: Aposa – Imolese 3-7

Terza sconfitta consecutiva in coppa, e settima consecutiva dall’inizio della stagione per l’Aposa che perde in casa contro l’Imolese, col punteggio di 7 a 3. Striscia negativa che quindi continua ad allungarsi, e non si vede ancora la luce in fondo a questo tunnel che comincia a diventare interminalìbile. Il prossimo tentativo per mettere fine alla striscia negativa Sabato prossimo 1 Novembre, ancora in casa, contro la Virtus Cibeno, per la quinta giornata di campionato.

APOSA: Parmeggiani, Pescari, Mozzoni, Corradin, Bassoli, Bellucci (cap), Gargiuolo, Bassini, Turrini, Dune, Righi, Fantini. All. Iattoni

IMOLESE: Silvagni, Velitti, Vittozzi, Pasini, Dari, Tabanelli, Giagnorio, Longari (cap), Zanoni, Struzzo, Marcattili, Aprili. All. Battilani

ARBITRI: Sigg.ri Francesco Mosconi di Cesena e Nicolò Lerza di Parma

MARCATORI: 1° p.t. Dari(I) 8° p.t. Vittozzi(I) 16° p.t. Zanoni(I) 28° p.t. Bellucci(A) 28° p.t. autorete Struzzo(I) 33° p.t. Vittozzi(I) 15° s.t. autorete Bassoli(A) 22° s.t. Giagnorio(I) 23° s.t. Marcattili(I) 30° s.t. Righi(A)

AMMONITI: Gargiuolo(A)

Terza partita di coppa che alla palestra Corticella di Bologna vede difronte l’Aposa, ancora ferma al palo in classifica, e l’Imolese, che invece viaggia a vele slegate ed è prima a punteggio pieno.

Pronti via, e l’Imolese è già in vantaggio: Velitti protegge palla e la mette a centro area dove Dari si infila tra du giocatori e batte Bassini. Sfiora il pareggio l’Aposa al 6° minuto ma Bassoli manda al vento l’ottimo lavoro preparatorio di Bellucci e Dune, calciando alto da pochi passi. Due minuti dopo Righi serve Bellucci che entra in area, ma trova la contrapposizione di Silvagni in uscita. L’Imolese invece non sbaglia e raddoppia grazie a Vittozzi che ruba palla, si invola indisturbato verso la porta e realizza il 2 a 0 imolese. Dopo il palo colpito da Giagnorio al 15°, l’Imolese trova il terzo gol con un tiro preciso a fil di palo di Zanoni: 0-3. L’Aposa vive il suo momento d’oro al minuto 28, quando trova due gol, uno con Bellucci che sfrutta un contropiede, e uno grazie ad un’autorete di Struzzo su palla messa in mezzo da Bassoli. La partita sembra avviarsi verso il riposo con l’Imolese avandi di un solo gol, ed invece i gol di vantaggio diventano due proprio allo scadere del tempo, quando è Vittozzi a trovare il quarto gol per la sua squadra, che va dunque al riposo in vantaggio per 4 reti a due.

L’avvio di ripresa non fa registrare particolari azioni salienti, perlomeno fino all’11° quando è bravo Parmeggiani, che ha sostituito Bassini tra i pali dei bolognesi, ad una deviazione ravvicinata su conclusione fortuita di Pasini. La seconda metà del tempo è tutta di marca imolese e, dopo l’autogol di Bassoli, arrivano i gol di Giagnorio e Marcattili. Nei minuti finali prima Righi si fa ipnotizzare da Aprili quando era solo davanti a lui, poi invece lo batte proprio allo scadere fissando così il risultato sul 7 a 3 in favore dell’Imolese.

Partita non spettacolare, dai ritmi piuttosto blandi, con l’Imolese che ha dimostrato di meritare il primato in classifica nei confronti del fanalino di coda Aposa. Squadra bolognese volitiva, ma che commette troppi errori, sia individuali, che collettivi. Prossimo impegno per l’Aposa Sabato 1 Novembre in casa contro la Virtus Cibeno per la quinta giornata di campionato.

Leave a Reply