Coppa C1: Castello – Aposa 6-3

Non riesce proprio a vincere l’Aposa in coppa, ed anche il Futsal Castello batte i bolognesi con il punteggio di 6 a 3. Dopo aver chiuso il primo tempo sul 2 a 2 la formazione felsinea nella ripresa crolla e il Castello dilaga. Il prossimo sabato tornerà il campionato e l’Aposa ospiterà il Fidenza.

FUTSAL CASTELLO: Roncassaglia, Taddeo, Castellari, Galaffi, Jebrane, Mongardi, Zaniboni (cap), Maski, Manaresi, Bequiri, Zen. All. Ghera

APOSA: Parmeggiani, Pescari, Corradin, Bellucci (cap), Gargiuolo, Bassini, Mattioli, Ruffo, Dune, Righi. All. Iattoni

MARCATORI: 3° p.t. Zen(C) 5° p.t. Ruffo(A) 7° p.t. Mongardi(C) 25° p.t. Mattioli(A) 12° s.t. Maski(C) 14° e 18° s.t. Mongardi(C) 24° s.t. Maski(C) 25° s.t. Pescari(A)

Quarta partita di coppa che a Castel Bolognese vede difronte Castello e Aposa con la prima a quota 1 punto, e la seconda ancora ferma a quota zero. La partita non ha molto da dire per la classifica, visto che entrambe le formazioni sono già matematicamente fuori dalla competizione. Ampio tournover quindi tra i bolognesi che si presentano a Castel Bolognese con soli 10 uomini a referto, tra cui l’esordiente Federico Mattioli, classe ’98, battuto però in quanto ad età dal ’99 Kamal Jebrane del Castello.

Buona partenza del Castello che impegna in avvio Parmeggiani e poi trova il gol al 3° minuto: Mongardi serve Zen che batte a rete, spiazzando l’estremo difensore bolognese grazie anche ad una leggera deviazione. La reazione Aposa non si fa’ attendere ed al 5° minuto Ruffo da sinistra incrocia bene nell’angolino basso opposto e trova il gol del pareggio al suo rientro in campo dopo lo stop per infortunio. Torna però a farsi pericoloso il Castello che colpisce il palo con Zen, e poi trova il gol del vantaggio al 7° con Mongardi. All’11° discesa di Dune sulla sinistra e palla in mezzo per Mattioli che manca clamorosamente la conclusione a rete. Al 20° gran tiro di Castellari, ma Parmeggiani ci mette la faccia e devia in angolo. Al 25° palla sulla linea laterale sulla quale si avventa Mattioli che in scivolata calcia verso la porta avversaria trovando il sette alto opposto, realizzando così il suo primo gol in serie C1 proprio all’esordio, a 16 anni e 4 giorni. Si va così al riposo sul risultato di parità: 2 a 2.

Inizio di ripresa privo di grandi emozioni con i padroni di casa che appaiono più padroni del campo rispetto agli avversari. Al 12° il Castello trova il vantaggio grazie a Maski, servito da Mongardi. Sarà poi lo stesso Mongardi a chiudere la partita realizzando due reti al 14° ed al 18°. Al 23° palo esterno di Zaniboni, ed al 24° sesta rete castellana, ancora con Maski che sfrutta un lancio lungo su cui nessun giocatore Aposa era attento. Passa un minuto e i bolognesi accorciano le distanze con Pescari che da posizione centrale batte Roncassaglia, realizzando così il suo primo gol stagionale. Avrebbe anche altre due occasioni da rete lo stesso Pescari, ma il laterale bolognese tentenna davanti al portiere avversario che chiude lo specchio.

Finisce 6 a 3 per il Castello con l’Aposa che regge un tempo e 10 minuti, poi crolla sotto i colpi dei padroni di casa. Sabato prossimo tornerà il campionato con l’Aposa che ospiterà il Fidenza alla palestra Corticella.

Leave a Reply