Giovani beffati nel finale

Contro i F. lli Bari, seconda forza del campionato, i ragazzi di mr. Massari disputano una buona partita, che però, a causa di due tiri liberi concessi, e realizzati, negli ultimi giri di lancette, non basta per portare a casa dei punti.

Campionato juniores – xxi giornata, 15 febbraio 2013

Aposa FCD Vs F. lli Bari: 4 – 5 (p.t. 2 – 2)

Aposa FCD: Bonazza, Apaza Napa (cap.), Soldati, Dune, Ruffo, Giusti, Trebbi, Fernandez Caballer, Fantini, Nunez Apaza, Ruffo, Bassini. All. sig. Massari

Marcatori: F. lli Bari, F. lli Bari, Nunez Apaza, Trebbi, Ruffo, F. lli Bari, Dune, F. lli Bari, F. lli Bari

Ammonito: Zanasi

La cronaca

Sfida impegnativa per i giovani verdeneri che allo Sferisterio ospitano i F. lli Bari seconda forza del campionato.

Parte malissimo il match dei bolognesi, in svantaggio dopo appena un minuto, a seguito di una rimessa laterale scaricata per il tiro indirizzato sul secondo palo dove l’attaccante ospite non è marcato e può battere facilmente a rete. L’Aposa tenta una reazione, costruisce gioco, ma Ruffo prima e Fantini poi non riescono a concretizzare. Ben più cinici sono invece gli avversari che su azione di ripartenza trovano il raddoppio. Il 2 a 0 è decisamente eccessivo e a dare una scossa provvede Fernandez Caballer: bella palla rubata sulla tre quarti dal centrale peruviano, con assist filtrante per Nunez Apaza che, sul secondo palo, accorcia le distanze. I padroni di casa non lesinano gli sforzi offensivi, ma, a differenza dei puntuali reggiani, arrivano sempre tardi sul secondo palo, Nunez Apaza, oppure nell’uno contro uno centrano il portiere, Zanasi. La costanza viene però premiata e a tempo ormai scaduto Dune ben imbecca Trebbi, bravo a saltare il portiere e a pareggiare.

La ripresa inizia con un’Aposa convincente, che riesce con Ruffo, palla rubata e rapido e potente tiro verso lo specchio, a passare in vantaggio. Gli ospiti rispondono tuttavia immediatamente, pareggiando con una girata da dentro l’area che punisce Bassini sotto le gambe dopo una buona imbucata. Al 15′ Nunez Apaza è bravo a recuperare la sfera, ma la sua conclusione si stampa sul palo. Dieci minuti dopo è più letale Dune, che intercetta il passaggio del difensore, salta il portiere e sigla la quarta marcatura verdenera. L’Aposa è però carica di falli, e questo segna la partita. Negli ultimi minuti, infatti, i padroni di casa concedono due tiri liberi ai F. lli Bari che, infallibili, segnano e ribaltano le sorti dell’incontro, proprio sul fischio finale.

Il commento

Un po’ deluso Umberto Sero, presente a vedere la juniores: “Potevamo vincere, peccato per i tiri liberi finali. Questa squadra ha grandi potenzialità, purtroppo i ragazzi non riescono a raccogliere quanto a volte meriterebbero. Di certo occorre più attenzione.”

Leave a Reply