I giovani dormono a Casalgrande

Sconfitta di misura in casa del Real Casalgrandese in una partita che, con maggiore attenzione, poteva vedere un risultato diverso. Troppi errori individuali condannano la juniores.

Campionato juniores – xiv giornata, 10 marzo 2013

Real Casalgrandese Vs Aposa FCD: 7 – 6 (p.t. 2 – 5)

Aposa FCD: Bassini, Apaza Napa (cap.), Dune, Fantini, Fernandez Caballer, Giusti, Nunez Apaza, Trebbi, Zanasi. All. sig. Massari

Marcatori: RC, RC, Fantini, RC, RC, RC, Dune, Dune, Dune, Apaza Napa, Dune, RC, RC

La cronaca

La juniores verdenera si reca a Casalgrande, per la delicata sfida contro i locali, che la seguono al nono posto in classifica.

Inizio terribile per l’Aposa, ancora addormentata, che subisce subito due gol, il primo su palla indirizzata sul secondo palo che rimane bloccata fra mille rimpalli e si insacca in rete, ed il secondo perdendo stupidamente la sfera su calcio d’angolo per un letale contropiede. A mettere una pezza prova Fantini, bravo in scivolata a deviare in rete un tiro di Zanasi, ma è solo un fuoco di paglia. Il Real Casalgrandese si mostra decisamente più sveglio e dilaga, sfruttando anche gli errori bolognesi. I giovani di mr. Massari escono in tre sull’uomo che riceve dalla rimessa, permettendogli di alzare comodamente la palla sul secondo palo per servire il compagno che di testa batte a rete. Poco dopo arriva anche il quarto gol reggiano, su tiro da dentro l’area, mentre il quinto è frutto di un sanguinoso pallone perso in uno contro uno. Ad arginare il nulla della prima frazione prova, sul finire di tempo, Dune, che segna con una bella conclusione da lontano che si infila alla sinistra del portiere a mezza altezza.

Mr. Massari si fa sentire negli spogliatoi e la ripresa inizia con ben altro spirito. E’ protagonista subito Dune, che oprima salta l’uomo ed incrocia per il terzo gol verdenero, e poi trova la tripletta con un bel tiro da lontano, ormai suo marchio di fabbrica. L’Aposa c’è e il Real Casalgrandese fatica, nonostante colga un palo, e il capitano Apaza Napa mette il suo nome nei marcatori di giornata colpendo anche lui dalla lunga distanza. Il vantaggio è nell’aria e a trovarlo è Dune, che scambia con Fernandez, riceve sul secondo palo e batte a rete. Quando tutti ormai festeggiano per il risultato ribaltato, si rivedono i padroni di casa, che sfruttano un buon movimento in mezzo all’area, palla ricevuta, rapida girata e pallone che si infila sotto le gambe di Bassini. La doccia fredda però non finisce qui, perché i reggiani, in contropiede, trovano anche la settima marcatura. Verdeneri nello sconforto, ma gli ultimi due minuti, con Bassini portiere di movimento, non portano a nulla.

Il commento

Enrico Ghinato, al seguito della juniores, cerca di vedere il bicchiere mezzo pieno: “Abbiamo avuto una buona reazione, peccato per il primo tempo buttato e le due stupidaggini nel finale, avevamo ribaltato la partita”. Molto più critico il d.g. Croci: “Sono decisamente scontento di questo risultato. Abbiamo regalato un tempo perché qualcuno dormiva, e questo non deve accadere, è indice di poca serietà. Prima dei piedi viene la testa, chi non ha voglia può andare a giocare al parco con gli amici”.

Leave a Reply