Juniores: Aposa – Futsal Bologna 10-1

Finalmente un weekend da ricordare in casa Aposa!!! Dopo la bella vittoria della prima squadra di ieri, arriva oggi anche la dilagante vittoria della Juniores che si impone nel derby cittadino sul Futsal Bologna con il perentorio punteggio di 10 a 1, e così per la prima volta in stagione entrambe le nostre formazioni conquistano i tre punti. Ma non fermiamoci qui, e sempre Forza Aposa!!!

APOSA: Attanasio (cap), Marcuz Lor, Pucci, Giusti, Maltinti, Lombardi, Marcuz Leo, Alimena, Baptista, Ruffo, Sghinolfi, Turrini. All. Massari

FUTSAL BOLOGNA: Ravenda, Cirino Dos Santos, Giusberti, Cianciaruso, Manca, Lamberti, Schubert, Salineri, Sgarzi (cap), Marfoq, Khattab, Giacomelli. All. Franceschi

MARCATORI: 4° p.t. Ruffo(A) 23° p.t. Baptista(A) 24° p.t. Marcuz Leo(A), 25° e 29° p.t. Baptista(A) 30° p.t. Ruffo(A) 8° e 13° s.t. Ruffo(A) 15° s.t. Sgarzi(B) 16° e 19° s.t. Ruffo(A)

Grande attesa a Bologna per il derby cittadino che vede difronte Aposa e Futsal Bologna nella categoria juniores e che vale il dominio cittadino di categoria, perlomeno fino alla partita di ritorno, perchè si sa che un derby è sempre un derby e vale doppio. Alle assenze di Fantini e Mattioli nell’Aposa rispondono quelle di Cardillo e Vanelli nel Bologna. Dei colori di Bologna in realtà in campo c’è ben poco; sembra infatti di assistere a Borussia Dortmund – Chelsea con l’Aposa in giallo nero e il Bologna in Blu chiaro. Sfida nella sfida quella tra i due tecnici con Spartaco “Klopp” Massari a guidare i padroni di casa e Massimo “Mourinho” Franceschi alla guida degli ospiti.

Si parte, e l’avvio di partita è favorevole al Bologna che al 3° va vicino al gol due volte: prima è Attanasio a respingere la conclusione pericolosa di Manca, poi è l’incrocio dei pali a dire di no sempre a Manca. L’Aposa si fa subito vedere dalla parte opposta con la conclusione pericolosa di Baptista, respinta da Ravenda. Al 4° minuto entra in campo Ruffo, ed il primo pallone che tocca lo trasforma in rete con la palla che sbatte sul palo e si infila alle spalle di Ravanda. Al 7° occasione per i padroni di casa ma Baptista calcia a lato il servizio di Ruffo. Replica il Bologna al 10° con la conclusione di Sgarzi, ma Attanasio non si fa sorprendere. Al 15° Sghinolfi impegna Ravanda dalla distanza e sulla respinta corta del portiere Alimena non trova il tapin vincente. Ci prova ancora Ruffo al 17° ma Ravanda è attento, mentre al 18° è Lombardi che calcia di poco a lato da posizione defilata. L’Aposa cresce di tono e dal 23° al 25° chiude la partita realizzando tre reti in rapida successione: prima Baptista, poi Leonardo Marcuz, ed infine ancora Baptista in contropiede battono Ravenda, spegnendo le ambizioni del Bologna Futsal, che comunque si rende pericoloso al 28° con la conclusione di Salineri, neutralizzata da Attanasio. Prima della fine del tempo Baptista e Ruffo realizzano altre due reti, ed il primo tempo si chiude così 6 a 0 in favore dell’Aposa.

La ripresa ha poco da dire, ed è decisamente in discesa per l’Aposa che può amministrare l’ampio vantaggio, e sfruttare le opportunità da gol che gli si propongono. Dopo le occasioni fallite da Turrini e Khattab, si scatena Ruffo che realizza quattro reti tra l’8° ed il 19°, intervallate dalla rete di Sgarzi per il Bologna al 15°. Finisce 10 a 1 in favore dell’Aposa che vince meritatamente una partita che è stata comunque in bilico fino al 23° del primo tempo. Dopo i tre gol in tre minuti realizzati dall’Aposa, gli avversari si sono demoralizzati, mentre i ragazzi di Massari acquisivano sempre più sicurezza e fiducia nei loro mezzi.

Buona la risposta degli juniores Aposa dopo la pessima prestazione fornita la settimana scorsa a Castel San Pietro, ed oltre alla vittoria ed ai gol, si sono visti carattere, grinta e voglia di vincere. Ora però bisogna continuare a lavorare duramente in settimana, senza calare la concentrazione e l’impegno messi in campo oggi. Sconfitta pesante invece per il Bologna che ha comunque dalla sua il fatto di avere avuto oggi un’età media molto bassa (16.08 anni), e quindi diversi anni davanti per lavorare.

E con Bologna che almeno per questa settimana si tinge di verde nero, si pensa già al prossimo impegno per la juniores dell’Aposa che tornerà in campo Domenica prossima 23 Novembre a Ponte Rodoni.

COMPLIMENTI RAGAZZI!!!

Leave a Reply