Juniores: Aposa – Young Line 1-3

Arriva la seconda sconfitta consecutiva in campionato per la formazione juniores dell’Aposa ma il sapore di questa sconfitta è totalmente diverso da quello della settimana scorsa a Bazzano. Oggi l’Aposa, seppur inferiore tecnicamente agli avversari, ha fornito una bella prova di carattere, tenendo sempre viva e aperta la partita contro la forte formazione della Young Line. Finisce 3 a 1 per la squadra imolese, ma complimenti ai ragazzi bolognesi che hanno fornito davvero una bella risposta dopo la brutta prova della settimana precedente.

APOSA: Fantini, Marcuz Lor, Giusti, Maltinti, Marcuz Leo, Alimena, Baptista, Mattioli, Sghinolfi, Turrini (cap). All. Massari

YOUNG LINE: Resta, Salvini, Rubri, Angelotti, Bandini, Neri (cap), Malafronte, Badahi, Struzzo, Valentini, Bettini, Zaniboni. All. Carobbi

ARBITRO: Sig. Fabio Cortese di Bologna

MARCATORI: 27° p.t. Malafronte (Y) 28° p.t. Bandini (Y) 32° p.t. Neri (Y) 1° s.t. Baptista (A)

AMMONITI: Badahi (Y)

Per la terza giornata di campionato si affrontano alla palestra Baratti di Bologna Aposa e Young Line con gli imolesi che fino ad ora hanno giocato una sola partite vincendola, e i bolognesi che hanno invece un pareggio e una sconfitta. Assente il portiere Attanasio, in assenza di un secondo portiere di ruolo in juniores, tra i pali dell’Aposa viene schierato Fantini, elemento della prima squadra che di ruolo fa però il centrale difensivo.

Parte forte la Young Line che inizia molto alta chiudendo l’Aposa nei dieci metri. I bolognesi si difendono con ordine ma faticano a ripartire così la Young Line ha il dominio totale del campo, ma i reali pericoli corsi da Fantini sono pochi. Sarebbe il gollonzo dell’anno quello sfiorato da Mattioli alla metà del tempo, quando il rimpallo del numero 10 bolognese da centrocampo scavalca Resta, ma finisce fuori di poco. Al 26° l’unico vero grande intervento di Fantini sulla conclusione ravvicinata di Malafronte, ma è solo il preludio al gol degli imolesi che arriva un minuto più tardi: angolo battuto per Bandini che serve Malafronte sul secondo palo e palla in rete. Passa un altro minuto e arriva il raddoppio sullo stesso schema con Bandini che calcia forte sul secondo palo, Malafronte è ancora sulla traiettoria ma non sembra toccare il pallone che finisce comunque in rete. Al 32° sfortunata l’Aposa che dopo aver sbagliato una sortita offensiva, subisce il contropiede ospite e se Fantini respinge il tiro di Malafronte, nulla può sul tapin solitario di Neri. Si va al riposo sul 3 a 0 in favore della Young Line.

Avvio di ripresa favorevole all’Aposa che trova subito il gol che accorcia le distanze: Resta sbaglia il rilancio, palla a Giusti che serve subito Baptista che mette in rete. E’ un’Aposa che prova ad essere più offensiva rispetto al primo tempo, e al secondo potrebbe segnare ancora ma il contropiede viene gestito male, e sulla ripartenza dello Young Line Badahi tira alto graziando la formazione bolognese. Baptista ci prova dalla distanza al 17° e al 21° ma Resta non si fa sorprendere. Bella partita nella ripresa con le formazioni che si affrontano a viso aperto e le occasioni migliori arrivano per l’Aposa. Pericolosa la Young Line al 27° con il tiro di Struzzo che si stampa sulla traversa; risponde Baptista al 29° colpendo il palo. Al 24° bella discesa sulla sinistra di Mattioli che mette in mezzo dove Baptista e Leonardo Marcuz si disturbano a vicenda, ed il tiro di quest’ultimo finisce fuori. Al 31° l’ultima occasione da rete della partita capita sui piedi di Malafronte, ma Fantini limita il passivo, e la partita finisce 3 a 1 in favore della Young Line.

Bella partita con la Young Line padrona assoluta del campo nel primo tempo, ma con l’Aposa che si è difesa alla grandissima, calando solo un po’ nei minuti finali quando sono arrivati i tre gol degli ospiti. Nella ripresa partita bella, viva, dai buoni ritmi, con l’Aposa che non limita a difendersi, ma crea più occasioni da gol rispetto alla Young Line. Nel complesso vittoria meritata per la Young Line, ma grande prova di carattere dell’Aposa, grande difesa e buon piglio nella ripresa hanno messo in difficoltà la formazione imolese. Ci si aspettava una risposta dai giocatori dell’Aposa dopo la brutta prestazione della scorsa domenica a Bazzano, e questa risposta è arrivata puntuale. Ora però bisogna continuare a giocare con questo piglio e questa determinazione…Bravi Ragazzi!!!

La prossima settimana la juniores Aposa osserverà il suo turno di riposo in campionato, e tornerà quindi in campo Domenica 9 Novembre in trasferta a Castel San Pietro Terme, quando sarà ospite dell’Ass Club Castel San Pietro.

Leave a Reply