Juniores: Ponte Rodoni – Aposa 2-4

Seconda vittoria consecutiva per l’Aposa che batte in trasferta il Ponte Rodoni e si porta a quota 7 punti in classifica, staccando Bologna, Valsa e Imolese. Vittoria meritata, ma comunque sofferta contro una formazione che non ha mai mollato. Come sempre, grande ospitalità e disponibilità della società ferrarese, che quando ospita i bolognesi li fa sempre sentire ospiti graditi. Prossimo impegno per la juniores Aposa Domenica 30 Novembre in casa contro l’Imolese.

PONTE RODONI: Caccavale, Cristofori, Padovani, Postovic, Roncarati, Urbanski, Vezzani(cap), Volpi, Zaffoni, El Ouahhaby, Zerbini. All. Toselli

APOSA: Attanasio(cap), Marcuz Lo, Lombardi, Giusti, Maltinti, Giannone, Marcuz Le, Baptista, Sghinolfi, Turrini. All. Massari

MARCATORI: 2° e 11° p.t. Baptista(A) 26° p.t. Volpi(P) 9° s.t. Lombardi(A) 25° s.t. Marcuz Le(A) 30° s.t. Cristofori(P)

ESPULSI: Cristofori(P)

Settima giornata di campionato che vede difronte Ponte Rodoni e Aposa, entrambe nelle zone basse della classifica, separate di un solo punto a favore della formazione bolognese. Non si gioca al Palacinghiale per un problema tecnico, ma nella vicina palestra Bonini a Bondeno, struttura moderna e funzionale con fondo in parquet.

Buona partenza dei bolognesi che dopo nemmeno un minuto hanno già impegnato per due volte il portiere avversario con le conclusioni di Maltinti e Leonardo Marcuz. Al 2° minuto però l’Aposa è più fortunata e trova il vantaggio con una conclusione da fuori area di Baptista. E’ lo stesso Baptista a trovare anche il 2 a 0 all’11° con una azione personale ed insistita. Si spegne l’Aposa e si accende il Ponte Rodoni, due volte pericoloso con Cristofori, ma Attanasio è reattivo. Al 14° Urbanski grazia l’Aposa calciando a lato da pochi passi, mentre al 17° è il portiere avversario a salvare su Giusti. Il palo salva l’Aposa al 18° sulla conclusione di Urbanski. Al 22° occasione da calcio piazzato per Cristofori, ma Attanasio respinge. Nulla può il portiere bolognese invece al 26° sulla conclusione di Volpi che lo beffa anticipandone l’uscita. Si va al riposo con l’Aposa in vantaggio per 2 a 1.

Riparte con buon piglio la formazione bolognese che colpisce un palo esterno al 4° con Turrini, e trova il terzo gol al 9° con Lombardi, al suo primo gol in juniores, servito da Leonardo Marcuz. L’Aposa però non chiude la partita che rimane aperta anche se la confusione e gli errori in campo da ambo le parti la fanno da padrone. Al 14° Cristofori ci prova ancora da calcio di punizione ma Attanasio respinge. Al 21° Postovic prende il posto dell’infortunato Caccavale tra i pali della formazione ferrarese, mentre l’Aposa ha due grosse occasioni con Baptista, ma se nella prima è il palo a dirgli di no, nella seconda la sua conclusione si spegne sul fondo. A chiudere la contesa ci pensa Leonardo Marcuz che dalla sinistra conclude sull’angolo basso opposto, segnando il quarto gol bolognese. Ancora un’occasione per Baptista, ma Postovic mette in angolo. Al 30° ennesimo tentativo di Cristofori su calcio di punizione, e questa volta trova il varco vincente, e il Ponte Rodoni accorcia le distanze. Lo stesso Cristofori un minuto più tardi viene prima ammonito e poi subito espulso per proteste. Finisce 4 a 2 per l’Aposa.

Un buon inizio per i bolognesi che però dopo il doppio vantaggio si sono spenti con gli avversari che hanno creato occasioni da gol. Ripresa con tanti errori e poca lucidità da ambo le parti. Vittoria bolognese comunque meritata, ma il lavoro da fare è ancora tanto. Intanto godiamoci i risultati che vedono i bolognesi a centro classifica a quota sette punti, e la prossima Domenica sarà ospite allo Sferisterio l’Imolese.

Leave a Reply