Sconfitta casalinga per la Juniores

Campionato juniores – ii giornata

Aposa FCD vs Bagnolo calcio a 5: 3 – 8 (p.t. 1 – 3)

Aposa FCD: Bassini, Tinti, Bergonzi, Nunez Apaza, Apaza Napa (cap.), Bentivogli. All. sig. Luciani.

Marcatori: Bentivogli (2), Bergonzi.

La partita

Esordio stagionale per la juniores verdenera impegnata nella difficile sfida con il Bagnolo, compagine con una forte tradizione a livello giovanile ed una prima squadra impegnata in serie C1. Aposa FCD con solo sei elementi causa assenze per raffreddore e il mancato tesseramento di due nuovi innesti per ritardi burocratici.

Partono subito forte gli ospiti, che rubano palla e vanno in contropiede: abile Bassini a sventare la minaccia. I ragazzi di mr. Luciani si scuotono di dosso la pressione e per 5 minuti si propongono in un buon possesso palla, coronato da una conclusione verso la porta reggiana. A passare in vantaggio è però il Bagnolo, con un lancio lungo dal centrale al loro pivot su cui il portiere bolognese chiude il primo tentativo ma nulla può sulla ribattuta. L’1 a 0 carica il Bagnolo, che si presenta con continuità in attacco, impegnando un Bassini che fa il possibile ma finisce per capitolare in altre due occasioni. I ragazzi di mr. Luciani tuttavia non si demoralizzano, e i loro sforzi, sulla fine del tempo, risultano premiati. Il capitano Carlos ruba palla al laterale del Bagnolo e la passa subito a Bruno che, freddissimo, realizza  il 3 a 1 su cui si va al riposo.

La seconda frazione inizia con gli ospiti attenti a gestire la palla e un’Aposa convinta di poter fare bene. In luce si mette subito Carlos che si invola palla al piede, salta magicamente due avversari ma calcia malissimo. La panchina corta bolognese, a fronte invece dei dodici avversari a referto, inizia però a farsi sentire, e dopo una buona punizione non sfruttuta dall’Aposa, il Bagnolo sale in cattedra, colpendo per ben due volte in maniera micidiale in contropiede. I ragazzi di mr. Luciani sono alle corde, e i reggiani ne approfittano: buona azione con uomo sul secondo palo, ed è di nuovo rete, splendida girata del pivot ospite e il tabellino segna 7 a 1. A scuotere i suoi ci prova Bergonzi, ma la sua conclusione colpisce il palo. La sortita felsinea viene però subito zittita dal Bagnolo che con una buona conclusione laterale trova l’ottava marcatura. Il passivo è poco indulgente per i verdeneri e la loro prestazione, ma i giovani bolognesi non si scoraggiano, e insistono ad attaccare, accorciando le distanze con un’azione di contropiede condotta e conclusa in maniera eccellente da Bentivogli che trova l’angolino del palo dove il portiere reggiano non riesce ad arrivare. Il tempo sta per cadere ma c’è ancora tempo per un’ultima emezione: ottima pressione di Anderson Nunez che ruba palla al centrale e la passa a Bergonzi il quale non sbaglia per l’8 a 3 con cui si conclude l’incontro. Termina così un match che ha visto un Bagnolo elegante e e superiore ed un’Aposa che non si arrende mai, lottando fino all’ultima goccia di sudore.

I commenti

La sconfitta non toglie sorrisi e tranquillità in casa Aposa FCD, con il d.g. Croci che sottolinea come “[…] i ragazzi giocano e ce la mettono tutta. Il Bagnolo è un’ottima squadra, noi oggi eravamo anche contati causa influenzati vari, ma si sono già visti passi importanti in avanti rispetto a soli sette giorni fa. Noi abbiamo pazienza, miglioramenti ci sono, i risultati non tarderanno”. A rimarcare l’attenzione che c’è nella nostra società per il progetto giovanile è Gobbi, il quale ha commentato: “Sei giocatori a referto e sette membri dello staff in tribuna. Questi ragazzi ci stupiranno, ma noi in loro crediamo veramente tanto”. Dagli spogliatoi a parlare è invece il capitano Carlos Apaza, “noi siamo contenti, abbiamo perso ma abbiamo giocato, ha commentato il laterale d’origine peruviana, se continuiamo così e seguiamo il mister inizieremo a vincere, forza Aposa!”

Leave a Reply