Serie C1: Real Casalgrandese – Aposa 5-1

Quarta sconfitta consecutiva in campionato, e sesta consecutiva stagionale per l’Aposa che dimostra ancora una volta che non sa vincere, e che qualcosa quindi non funziona. Squadra svogliata, approssimativa che subisce l’offensiva del Real per tutto il primo tempo e buona parte della ripresa. Urge una scossa finchè ancora non è troppo tardi. Prossimo impegno Sabato 25 Ottobre in coppa contro l’Imolese tra le mura amica della Palestra Corticella.

REAL CASALGRANDESE: Ferrara, Mazizi, Scavone, Ferrari, Zarrella, Codeluppi, De Risi (cap), Rames, Spagna, Bovolenta, Rizzuto, Salviani. All. Simonazzi.

APOSA: Meliadò (cap), Mozzoni, Dellapé, Marzola, Corradin, Bellucci, Stanghellini, Sernesi, Improta, Parmeggiani, Ruffo, Dune. All. Iattoni (in panchina Milani).

ARBITRI: Marco Pagani di Lugo di Romagna e Luca Marzari di Imola

MARCATORI: 5° e 9° s.t De Risi (R) 21° s.t. Salviani (R) 22° s.t. Sernesi (A) 30° s.t Mazizi (R) 31° s.t. Rames (R)

AMMONITI: Mazizi (R) Zarrella (R) Stanghellini (R)

Al Pala Keope di Casalgrande si affrontano per la quarta giornata di campionato il Real Casalgrandese e l’Aposa. In classifica la formazione di Casalgrande ha 4 punti, mentre i bolognesi sono ancora fermi al palo.

Iniziano forte i padroni di casa che già al primo minuto scaldano Meliadò costringendolo per due volte alla deviazione in calcio d’angolo. E’ solo l’inizio di un forcing che durerà tutto il primo tempo con il Real che schiaccia l’Aposa a ridosso dell’area di rigore. Bravo Meliadò a non capitolare, e quando anche il portiere bolognese non può nulla, è l’imprecisione degli avversari a graziare l’Aposa come quando al 20° Salviani calcia clamorosamente a lato da pochi passi. L’Aposa si affida solo a qualche timida ripartenza dove però si vede molta imprecisione e molta improvvisazione. Si va così al riposo sullo zero a zero.

In avvio di ripresa dall’angolo di Sernesi liscio clamoroso del portiere Bovolenta che spiazza però anche un incredulo Ruffo che manca un gol facile facile. Al 5° minuto passa il Real: tiro di Scavone da pochi passi, grande respinta di Meliadò, poi un batti e ribatti in area finchè capitan De Risi si aggiusta il pallone e realizza il gol dell’1 a 0. Al 9° ancora De Risi tutto spostato sulla destra riceve palla, si accentra e fulmina un impotente Meliadò per il 2 a 0. Al 19° break di Marzola che ruba palla a centro campo, avanza e tira, ma la palla finisce la sua corsa sul palo. Al 21° sembra chiudere la partita il Real con la rete di Salviani, ma la tiene viva Sernesi che un minuto più tardi segna il suo primo gol con la maglia dell’Aposa. I bolognesi ci provano e al 27° grande chanche per Ruffo che però spara su Bovolenta. Nel finale con l’Aposa tutto protesa in avanti, compreso Meliadò a giocare da portiere di movimento, arrivano in contropiede gli ultimi due gol del Real con Mazizi e Rames. Punteggio finale, 5 a 1 per il Real Casalgrandese.

Vittoria meritata per i padroni di casa che sono sembrati assoluti padroni del campo, e non hanno mai sofferto le sortite degli avversari. Per l’Aposa un bruttissimo primo tempo, sempre in difesa con qualche contropiede, per giunta mal orchestrato, e una ripresa un po’ migliore, complice anche il fatto che gli avversari con il doppio vantaggio hanno arretrato il loro baricentro d’azione. Il brutto avvio di stagione dunque continua per l’Aposa che sembra non saper vincere. Prossimo impegno Sabato 25 Ottobre in casa contro l’Imolese nella partita valida per la terza giornata di Coppa. Occorre una reazione!!!

Leave a Reply