Si parte bene!

All’esordio in C2 i verdeneri ottengono un convincente successo casalingo per 4 a 1 contro il Forlimpopoli, compagine con ambizioni di alta classifica. Partenza migliore non era proprio immaginabile!

Serie C2 – i giornata, 22 settembre 2012

Aposa FCD Vs Forlimpopoli: 4 – 1 (p.t. 2 – 1)

Aposa FCD: Meliadò (cap.), Blotta, Ciccarelli, Improta, Gentilezza, Dellapé, Bassoli, Bellucci, Marchi, Pozzi, Ruffo, Bassini. All. sig. Milani

Marcatori: Dellapé, Improta (2), Pozzi

Ammonito: Pozzi

La cronaca

Al PalaShakespeare di Corticella va in scena per la prima giornata di campionato di C2 Aposa contro Forlimpopoli. Verdeneri all’esordio in questa categoria dopo un primo assaggio in coppa Emila, romagnoli che lo scorso anno hanno raggiunto i play-off.

Inizio della partita subito spumeggiante per i padroni di casa che riescono ad imporre il loro gioco bloccando gli avversari capaci di pungere solo con tiri da lontano che non impensieriscono Meliadò. A passare in vantaggio dopo pochi minuti sono i felsinei con l’asse Improta – Dellalé, che porta il secondo a segnare con una puntata che si infila sotto l’incrocio dei pali. Chi teme quindi un, già visto, calo di tensione dei verdeneri viene smentito: Aposa che continua a condurre le danze, mettendo a segno cosi il raddoppio, con un’azione che parte da Ciccarelli, bravissimo a stoppare il contropiede avversario e a condurre la ripartenza dei suoi compagni, appoggiando sulla fascia destra per Bassoli che scaravanta la sfera sul secondo palo dove viene insaccata da Improta. Ora sì, tuttavia, i padroni di casa iniziano a calare mentalmente e fisicamente, subendo il ritorno del Forlimpopoli che prima sfiora il gol su azione di calcio d’angolo dove un proprio uomo, colpevolmente lasciato libero in mezzo all’area, non trova da pochi passi la porta, e poi accorcia le distanze su un buon tiro a fil di palo dal limite dell’area che Meliadò battezza fuori. Aposa alle corde ed ospiti che avrebbero la palla del pareggio, ma sempre su schema corner la traversa, a portiere battutto, consente ai ragazzi di mr. Milani di andare al riposo in vantaggio.

La ripresa inizia con un approccio dei verdeneri ben più sicuro e convinto rispetto a quello mostrato nella seconda parte della prima frazione. I bolognesi optano per un approccio più aggressivo che li porta presto a caricarsi di falli, ma tiene gli avversari schiacciati nella propria metà campo. In attacco si cerca di fare girare palla, e i risultati si vedono, con Improta che si traveste da assist-man mettendo una gran palla per Pozzi che segna il 3 a 1. La troppa foga agonistica porta però all’esaurimento del bonus in breve tempo, e il Forlimpopoli si ritrova per ben due volte la possibilità di riaprire la partita dai dieci metri. Meliadò si fa però trovare prontissimo, deviando il primo tiro libero in angolo e lasciando il secondo scorrere a lato. Il doppio errore scoraggia i romagnoli, e i padroni di casa sono abilissimi ad approfittarne, colpendo in contropiede con Pozzi ben servito da Bassoli. Poker verdenero e tre punti all’esordio.

Il commento

Molto soddisfatto a fine partita mr. Milani: “Abbiamo fatto una buona gara, giocando bene seppur a sprazzi, calando un po’ di intensità nella parte finale delle due frazioni. Rincuora soprattutto vedere che quanto provato in settimana lentamente viene appreso e riproposto in campo, cerchiamo di andare avanti così e crescere giorno dopo giorno”.

Leave a Reply