Si riscatta la juniores

Campionato juniores – xx giornata (recupero)

Aposa FCD vs New Wild Rose: 7 – 2 (p. t. 3 – 0)

Aposa FCD: Dune,  Nunez Apaza, Apaza Napa, Tinti, Canetti, Bentivogli, Ruffo (cap.), Bassini. All. sig. Luciani

Marcatore: Ruffo (2), Nunez Apaza (2), Bentivogli, Canetti, Dune

Ammonito: Ruffo

La partita

Giovani verdeneri impegnati in casa contro i centesi del New Wild Rose per il primo dei due recuperi di campionato ancora da disputare. Mister Luciani, alle prese con varie defezioni causa infortunio, striglia i propri ragazzi nel prepartita, chiedendo un riscatto dopo le ultime prestazioni incolori.

Parte subito bene la compagine bolognese, che alterna alcune giocate in profondità innestate dal sinistro di Apaza Napa a triangolazioni palla a terra su cui la difesa ospite risulta in difficoltà. Il New Wild Rose imposta la partita su veloci ripartenze, che risultano però sventate dalla buona reattività dei padroni di casa. In particolare, a portare la croce e cantare, come si suole eufemisticamente dire, è Nunez Apaza, che corre e lotta su tutti i palloni, in entrambe le metà del campo. Proprio dalla sua caparbietà offensiva giunge così la prima rete verdenera, con Ruffo attento a cogliere il giusto passaggio in mezzo all’area e segnare. Una manciata di minuti, e il copione si ripete a protagonisti invertiti: Ruffo trova l’assist giusto, e il cileno inquadra la porta. Il doppio vantaggio coccola eccessivamente l’ego verdenero, mentre risveglia i centesi che si propongono con maggiore convinzione in avanti, trovando però un Bassini attentissimo. A scrollare i propri compagni ci pensa però Bentivogli, che trova una splendida rete su punizione, colpo che il pivot verdenero ha nel suo repertorio. Tre a zero e tutti al riposo.

Nella ripresa si teme un calo di attenzione dei padroni di casa, ed invece l’inizio è ancora di marca bolognese, con i ragazzi di mr. Luciani che producono tanto e altrettanto sbagliano. A forza di tentativi, tuttavia, si ritrova la strada del gol, e Anderson Nunez aggiorna nuovamente le sue statistiche con una splendida semirovesciata. Ma gli avversari, giustamente, non alzano bandiera bianca, iniziano ad aumentare l’intensità delle sortite offensive, e trovano infine la rete che potrebbe riaprire la gara. A riportare le distanze ci pensa però subito Ruffo, che realizza così una doppietta. La partita è però entrata nella fase più calda, con azioni e parete su ambo i fronti, e così il New Wild Rose accorcia nuovamente le distanze, sfruttando un errore di Canetti in fase di impostazione. Canetti medesimo, tuttavia, che si fa perdonare dopo pochi minuti, partendo in progressione palla al piede e realizzando con una bella conclusione da fuori area la sua terza rete stagionale. Chiude la partita Dune, che fissa il risultato sul 7 a 2.

Il commento

Presenti sugli spalti il mister della serie D Milani e il d.s. Canaider, attenti a valutare i ragazzi della juniores in vista della prossima stagione. Assolutamente soddisfatto il d.s. Canaider, il quale, oltre a fare i complimenti, così come l’allenatore Luciani, alla squadra juniores per la vittoria, ha evidenziato di essere rimasto molto impressionato da progressi e qualità dei giovani verdeneri, e che sicuramente, in vista della prossima stagione, ma forse già nella fase conclusiva di questa, alcuni fra loro saranno aggregati alla prima squadra.

Da sottolineare una buona affluenza di pubblico, presente una numerosa, vociante e apprezzatissima claque peruviana, nonchè una sezione del “Alberto Canetti Fans Club” arrivata direttamente da Riccione. Una foto nella sezione media.

Leave a Reply