Una vittoria sofferta

L’Aposa supera per 3 a 2 a domicilio il Città del Rubicone in quella che potrebbe essere una sfida determinante per la corsa play-off. I bolognesi sono infatti ora a più nove dalla settima piazza, issati al quarto posto in classifica. Da segnalare la cinquantesima gara in maglia verdenera per Luca Marchi.

Serie C2 – xxi giornata, 23 febbraio 2013

Aposa FCD Vs Città Del Rubicone: 3 – 2 (p.t. 3 – 2)

Aposa FCD: Meliadò (cap.), Bamkallari, Dellapé, Nunez Apaza, Dune, Teglia, Pozzi, Carpino, Blotta, Zazzetta, Marchi, Bassini. All. sig. Milani

Marcatori: R, Zazzetta, R, Zazzetta, R, Teglia

Ammonito: Teglia

La cronaca

Si respira aria d’alta classifica a Corticella dove si sfidano Aposa e Città del Rubicone, rispettivamente quinta e settimana in classifica.

Inizio shock per i padroni di casa che subiscono gol dopo appena un minuto. Carpino sbadatamente ripassa palla a Meliadò, il portiere deve toccarla per evitare l’autogol e gli avversari usufruiscono di una punizione dal limite dell’area subito concretizzata. Sotto di una rete i padroni di casa tentano una reazione, con un bello slalom di Pozzi, sbandando però ancora in difesa. A mettere una pezza è Blotta che cerca il gol con un delizioso cucchiaio a portiere battuto, e trova sulla linea la parata del difensore romagnolo. Espulsione e rigore che Zazzetta trasforma. Non c’è però neppure il tempo di esultare che gli ospiti passano di nuovo in vantaggio, praticamente dalla rimessa in gioco, con un bel triangolo che buca un’Aposa immobile. La risposta verdenera è però ancora affidata a Zazzetta, che prima coglie il palo su un bel colpo di testa, poi si fa trovare nel luogo giusto per la deviazione vincente sulla punizione battuta da Marchi. Ristabilita la parità i ragazzi di mr. Milani premono sull’acceleratore e su azione di ripartenza Teglia indovina il tiro vincente dalla lunga distanza. Si va al riposo con l’Aposa in vantaggio 3 a 2.

La ripresa inizia con il Città del Rubicone in avanti, ed è subito palo su schema da calcio d’angolo per gli ospiti. La pressione romagnola si fa sentire, costringendo i verdeneri agli straordinari in difesa, con un giusto giallo a Teglia che ferma fallosamente una pericolosa ripartenza avversaria. In avanti si cerca con insistenza un Zazzetta decisamente in giornata, e prima Meliadò poi Bamkallari servono il pivot bolognese, ma entrambe le sue conclusioni sono fuori di poco. Nel mezzo si distingue anche il portiere felsineo, che in spaccata sbroglia un pericoloso calcio d’angolo. Le azioni dal corner risultano quelle più mettono in difficoltà i ragazzi di mr. Milani, ed ancora Meliadò è chiamato agli straordinari. Le sortite verdenere sono ridotte al lumicino, gli ospiti tentano anche dalla lunga distanza, ma sempre il portiere di casa si supera su un tiro dai sette metri dopo un bello scarico. Negli ultimi minuti il Città del Rubicone tenta anche la carta del portiere di movimento, ma il bunker verdenero resiste agli assalti.

Il commento

Mister Milani guarda il bicchiere mezzo pieno: “Gli ospiti sono una bella squadra, organizzata e solida, temevo molto questa partita. La vittoria è importantissima, anche se giunta a coronamento di una gara mediocre. Prendiamo i tre punti e ora pensiamo alla coppa di martedì, dove occorrerà, in trasferta, ben altra prestazione”.

Leave a Reply