C1: Futsal Castello – Aposa 6-2

La peggior partita stagionale dell’Aposa coincide con una sconfitta contro il Futsal Castello che vince con merito con il punteggio di 6 a 2, dominando il primo tempo (5-0) e gestendo il risultato nella ripresa. Una bruttissima Aposa che compie almeno due passi indietro rispetto alle ultime positive prestazioni. Ora bisogna fare un bagno di umiltà e sotto col lavoro perchè la salvezza è ancora lontana.

FUTSAL CASTELLO: Roncassaglia, De Palma, Taddeo, Galaffi, Benedetti, Mongardi, Zaniboni (cap), Maski, Camurani, Manaresi, Zen, Romer de Carvalho. All. Ghera

APOSA: Meliadò (cap), Dellapè, Marzola, Bellucci, Stanghellini, Sernesi, Improta, Parmeggiani, Marchi, Ruffo, Righi, Fantini. All. Iattoni

MARCATORI: 3° p.t. aut. Meliadò(A), 4° p.t. Zaniboni(C) 10° e 28° p.t. Benedetti(C) 32° p.t. Mongardi(C) 10° s.t. Improta(A) 11° s.t. Maski(C) 22° s.t. Bellucci(A)

AMMONITI: Mongardi(C), Dellapè(A) e Sernesi(A)

ESPULSI: Zaniboni(C)

Nona giornata di campionato che vede l’Aposa andare a Castel Bolognese ad affrontare il Futsal Castello, formazione che occupa la penultima piazza in classifica, ma che ha già battuto la squadra bolognese in coppa.

Pronti via, e l’Aposa si trova già sotto 2 a 0. Al 3° incomprensione clamorosa tra Meliadò e Bellucci e la palla toccata da entrambi finisce in rete. Al 4° discesa sulla destra di Galaffi che mette sul secondo palo per l’accorrente Zaniboni: difesa immobile e gol facile facile del capitano castellano. All’8° conclusione potente ma centrale di Maski, ma Meliadò respinge. Al 10° Benedetti aggira Dellapè, calcia in porta e la palla passa sotto il corpo di Meliadò proteso in tutto: 3 a 0! Al 19° il calcio di punizione di Galaffi viene ribattuto sulla linea dal provvidenziale intervento di Ruffo. Al 28° quarta segnatura castellana, ancora con Benedetti, che da sinistra calcia ad incrociare e arrotonda il risultato. Dopo il clamoroso errore sotto porta di Camurani, il quinto gol dei padroni di casa arriva al 32° su calcio di punizione tirato da Mongardi. Si va al riposo con il clamoroso risultato di 5 a 0 in favore del Futsal Castello. Aposa inesistente, con soli due tiri effettuati fuori dallo specchio.

Si torna in campo per la ripresa ma la musica non cambia con il Castello sempre padrone del campo che colpisce due traverse, al 5° e al 7° con Maski e Benedetti. Al 10° reazione bolognese in contropiede, con Dellapè che serve Improta che accorcia le distanze. Lo stesso Improta si divora un gol un minuto più tardi dopo una bella azione tra Sernesi e Bellucci. Sull’azione successiva il Castello ripristina però le distanze con la rete di Maski. Al 22° l’Aposa accorcia ancora le distanze con Bellucci direttamente da tiro libero. Sale il nervosismo in campo e ne fanno prima le spese Mongardi e Dellapè, che vengono solo ammoniti, e poi Zaniboni, espulso al 30°. Sernesi calcia altissimo un tiro libero al 30° e al 32° Improta da pochi passi si vede negare il gol dal grande intervento di De Palma. Finisce 6 a 2 in favore del Futsal Castello.

L’inguardabile Aposa del primo tempo non riesce nella ripresa a riprendersi e a recuperare il pesante passivo. Tanti errori, tanta fretta e troppo nervosismo non sono la carta giusta per andare lontano. Ora serve meditare sulla brutta partita disputata, al cospetto di un avversario che è apparso più motivato, più determinato e che ha avuto un approccio mentale, tattico e fisico migliore a quello dei bolognesi. Complimenti a loro!!!

Per l’Aposa l’occasione del riscatto sarà già Sabato prossimo 13 Dicembre in casa contro il Ponte Rodoni.

Leave a comment

Sede Legale: Via Irnerio 37, Bologna
Sede operativa: Via Salvatore Quasimodo 7, Bologna
[email protected] | Facebook | Instagram

Telefono DG / DS: 366 9127867
Telefono Fisso: 051703791

Matricola: FIGC-LND 934483
P.IVA: 03159671209

Copyright © 2021 Aposa Bologna FCD. All rights reserved. Credits Weggpress