Aposa FCD comunica di avere ingaggiato il pivot Daniele Blotta e il centrale Vincenzo Ciccarelli. I due nuovi verdeneri sono entrambi volti noti del calcio a cinque emiliano-romagnolo, avendo alle spalle importanti stagioni nei campionati regionali.

Daniele Blotta, classe 1989, entra nel mondo del futsal a 16 anni nel settore giovanile del Zona 2002, dove dopo due anni è promosso in prima squadra in C2 partecipando al campionato regionale calabrese. Nel 2009 si trasferisce a Pisa per motivi di studio e continua la sua esperienza in C2, nel Futsal Cascina, venendo anche selezionato per la rappresentativa toscana under-23, con la quale disputa il torneo delle regioni in Abruzzo, e per la formazione universitaria Cus Pisa con cui prende parte al campionato nazionale universitario a Lignano Sabbiadoro. Giunge infine a Bologna nel 2010 ove si mette in luce sempre in C2 con le maglie di Navile Zola, Real Panigal Navile Zola e Real Panigal, collezionando nell’ultima stagione 30 presenza ed 11 marcature. Dal 2011 è anche componente nonché orgogliosamente capitano, come lui stesso sottolinea, e questo fa onore a una società come Aposa fortemente protesa verso la tradizione felsinea, della selezione universitaria Cus Calcio a 5 Bologna con cui ha disputato il campionato nazionale universitario a Torino. Lui stesso si dice “Molto motivato da questa nuova esperienza con l’ambizione, la speranza e la voglia di potere il prossimo anno disputare il campionato di c1 con la maglia verdenera dell’Aposa “; Daniele, i tuoi propositi sono il nostro auspicio!

Vincenzo Ciccarelli, classe 1982, originario di Reggio Calabria, dove, nella locale e gloriosa squadra muove i primi passi nel mondo del calcio a cinque, seppur mai ha vestito la maglia dell’Aposa, sicuramente non può dirsi un perfetto sconosciuto per la società di via Irnerio. E’ stato infatti giocatore di spicco della fu Kimera, con cui ha partecipato a sei campionati, detenendo il record di presenze, sempre presente in trionfi e sconfitte, rappresentando un simbolo dentro e fuori dal campo. Nella scorsa stagione ha militato nelle fila del Real Panigal, in C2, dove ha contributo, da protagonista, alla conquista di una tranquilla salvezza. Ha preso parte, con la selezione bolognese, a vari campionati nazionali universitari. Nato calcisticamente come laterale, l’ultimo campionato l’ha visto maggiormente impiegato come ultimo, ruolo in cui è probabile sarà schierato anche da mister Milani. “Appena si è presentata l’occasione di tornare a vestire la maglia verdenera non ho esitato un attimo, queste le prime parole di Ciccarelli, l’idea di riabbracciare, sportivamente parlando, una dirigenza a me molto cara unita al progetto sportivo presentatomi dall’allenatore mi ha conquistato all’ istante. Ormai gli anni cominciano a farsi sentire, a livello personale spero soltanto di essere il più utile possibile alla squadra con le mie qualità unite a quel pizzico di esperienza che ho maturato in questi anni sui campi dell’Emilia Romagna”. Vincenzo, più che benvenuto, ben tornato a casa!

Leave a comment