L’INGENUITÀ NON PAGA

Che le squadre venete siano tra le favorite del girone é cosa nota, ma se alla loro superiorità tecnica e “muscolare” si contribuisce con l’ingenuità nella gestione dei falli e del possesso-palla le speranze residue sfumano.
Ancora in infermeria Aprile e Di Bitonto, fuori dai 12 per scelta tecnica Mattioli, Magliocca e Mengoli, rientra capitan Pozzi dopo il turno di squalifica.
Miti non brillante nella prima frazione, tiene il ritmo blando e la gara non si sblocca se non a 6′ dalla fine con il vantaggio Veneto, prontamente pareggiato da Conti.
La trama non cambia nella ripresa, i verde-neri si adattano al ritmo imposto e perdono lucidità nella gestione degli episodi-chiave, subendo, oltre ad una serie di ammonizioni dolorose, lo svantaggio a 9′ dal termine ed il sigillo prima della sirena.

Miti Vicinalis – Aposa Fcd 3-1
(p.t. 1-1)

Aposa: Cristillo, Jowkar, Maizi, Nicolai, Conti, Baraccani, Macchia, Passarelli, Toschi, Pozzi (Cap.), Improta, Giagnorio.
All. Castellani – Margiotta
Marcatore Aposa:
⚽️ Conti

A.s.d. Aposa Fcd

Leave a comment