Serie C1: Rimini – Aposa 1-1

Arriva un pareggio per l’Aposa dopo le due sconfitte consecutive contro Virtus Cibeno ed Imolese. Un punto che per come si era messa la partita vale oro per la compagine bolognese che a sei minuti dal termine si è trovata in svantaggio e che a un minuto dalla fine del tempo regolamentare ha trovato il gol del pareggio. Partita non certo spettacolare, e a tratti noiosa che non rimarrà certo negli annali!

RIMINI: Cellarosi (cap), Gobbi, Belloni, Fantini, Pellegrini, Dodon, Toscano, Carta, Michelotti, Orsini, Miele, Galli. All. Germondari

APOSA: Meliadò (cap), Gargiuolo, Dellapè, Corradin, Bellucci, Sernesi, Improta, Marchi, Ruffo, Righi, Fantini. All. Orlando

MARCATORI: 24° s.t. Fantini(R) 29° s.t. Marchi(A)

Sfida di bassa classifica quella che al Palaflaminio di Rimini vede difronte Rimini e Aposa. I bolognesi, avanti in classifica di sei punti prova ad allungare, mentre la formazione romagnola cerca di dimezzare lo svantaggio.

Aposa distratta in avvio che rgala subito un calcio di punizione a due agli avversari per un retropassaggio non consentito al portiere; la conclusione di Gobbi è comunque respinta da Meliadò. La partita non decolla e sono solo due errori dei giocatori bolognesi a regalare altrettanti contropiede al Rimini che però non concretizza, con Marchi che neutralizza bene il primo, e Meliadò che invece sventa il secondo respingendo la conclusione di Miele. Un errore dei giocatori del Rimini permette invece a Righi di recuperare palla e di battere a rete, ma Cellarosi fa buona guardia. Al 23° buona occasione per Galli ma l’estremo difensore bolognese è attento e non si fa sorprendere. Ancora Meliadò protagonista in conclusione di tempo con una bella parata sul calcio di punizione di Michelotti. Si va al riposo con il risultato fermo sullo 0 a 0.

Avvio di ripresa che promette qualcosa di meglio, e subito al primo minuto è Dodon a calciare fuori di pochissimo. Gli risponde dalla parte opposta Improta che solo davanti al portiere, ma da posizione defilata, calcia alto. Al 5° ci prova ancora Dodon, ma Meliadò di piede sventa la minaccia. Risponde l’Aposa prima con una girata di Improta che arriva però debolmente a Cellarosi, poi con Gargiuolo che da posizione un po’ defilata non trova la porta. E’ un continuo batti e ribatti tra le due formazioni, e se prima è Belloni ad impegnare Meliadò, dalla parte opposta è Galli ad anticipare di un soffio il comodo tocco di Ruffo, imbeccato da Bellucci. Cala un po’ l’Aposa e sale di tono il Rimini che concretizza questa superiorità con il gol al 24° minuto: Gobbi serve centralmente Fantini che di punta anticipa l’intervento degli avversari e trova l’angolo basso alla sinistra di Meliadò. L’Aposa si gioca il tutto per tutto con Marchi schierato come portiere di movimento, ed è proprio il n° 13 bolognese a trovare la zampata vincente in area dopo una risposta corta di Cellarosi su tiro di Improta. Finisce così 1 a 1 tra Rimini ed Aposa.

Partita non certo esaltante che ha visto più errori che belle giocate. Alla fine è venuto fuori un pareggio che tutto sommato da un contentino ad entrambe le compagini. Per l’Aposa si era messa male, ma con tenacia e un po’ di fortuna è stato agguantato perlomeno il pareggio, ma si può e si deve fare meglio di quanto visto oggi. Sabato prossimo altra trasferta per l’Aposa che andrà a sfidare il Fidenza, sperando in qualcosa di meglio rispetto a quanto visto oggi.

Leave a comment

Sede Legale: Via Irnerio 37, Bologna
Sede operativa: Via Salvatore Quasimodo 7, Bologna
[email protected] | Facebook | Instagram

Telefono DG / DS: 366 9127867
Telefono Fisso: 051703791

Matricola: FIGC-LND 934483
P.IVA: 03159671209

Copyright © 2021 Aposa Bologna FCD. All rights reserved. Credits Weggpress